Lissa e le Corazzate della Regia Marina

Dalla voce di Davide Ciampalini: "Questo libro vuole essere il capitolo conclusivo di una stupenda avventura che ho avuto la fortuna di vivere. Una raccolta delle ricerche storiche che ho effettuato e che hanno riportato alla luce documenti, leggende e falsi miti sulla battaglia di Lissa."
19 Ottobre 2023

Missione “Re d’Italia” e “Palestro”: la tragica storia delle prime corazzate italiane

Oltre un secolo e mezzo dopo la battaglia di Lissa, Davide Ciampalini e il suo team Wse sono riusciti a scendere ad una profondità di 115 metri ed a penetrare per primi nelle stive delle corazzate italiane affondate dalla marina asburgica durante la terza guerra di Indipendenza

Al lavoro burocratico e quello organizzativo, Davide Ciampalini affianca, come abbiamo detto nella prima parte dell’articolo, una fitta ricerca d’archivio per sapere tutto quello che si può sapere sulla nave. La fregata Re d’Italia insieme alla cannoniera Palestro e ad altre 10 corazzate, “facevano parete del progetto di rinnovamento e potenziamento della Regia Marina iniziato da Cavour ancor prima dell’unità d’Italia”, racconta Ciampalini.

Inizialmente la Marina italiana era composta dalla fusione della Marina sarda, borbonica, siciliana, toscana e pontificia e possedeva soltanto vascelli in legno. Per rafforzare la flotta furono commissionate 12 nuove corazzate, navi di nuova generazione per l’epoca. Queste avevano lo scafo in legno corazzato da piastre di ferro e disponevano sia di vele che di eliche, erano armate con cannoni in bordata e grossi speroni a prua sotto la linea di galleggiamento.

La maggior parte delle unità fu costruita all’estero perché molti dei cantieri italiani ancora non erano attrezzati per costruire navi di quel tipo. Otto furono varate in Francia, tra cui la cannoniera Palestro, Il Re d’Italia, la gemella Re di Portogallo in America, l’ariete corazzato Affondatore in Inghilterra. Quest’ultima fu la prima nave ad avere i cannoni in torrette corazzate mentre il Principe di Carignano a Genova fu la prima nave corazzata ad essere costruita in Italia.

per leggere tutto l’articolo clicca sulla foto

Giorgio Anzil

Regional Manager UTRtek e Responsabile dell'Organo di Stampa Ufficiale UTRtek Magazine

Una storia curiosa che nasce il 12 Luglio 1976
https://www.giorgioanzil.it/chi-sono/

Marta OWD 20 Giugno 2022

Video Subacquea Ricreativa

UTRtek

UTRtek è nata nel 2001 come Didattica per immersioni a miscele nitrox e trimix, in circuito aperto per la technical diving e cave diving. Negli anni oltre ad una crescita costante, entrano in scena i Reb e la subacquea Ricreativa Consapevole

Pubblicità

Pubblicità

Latest Interviews

Non perderti anche

Perchè un organo di stampa?

La creazione di un organo di stampa per la didattica

“Mare Nostrum”: Una Culla di Biodiversità

Il "Mare Nostrum", il Mar Mediterraneo, da sempre culla di

Specialità video, guida veloce.

Il mio scopo didattico, non è quello di creare dei