UTRtek SPECIAL TEAM

Un grande giovane gruppo si affaccia con goliardia a immersioni incredibili. Fondati sulla voglia di stare assieme e divertirsi, vede nel Davide Ciampalini il leader, ma nessuno in realtà è gregario.
18 Ottobre 2023

Davide Ciampalini racconta come nasce lo “Special Team”

<< Innanzitutto vorrei sottolineare che prima di essere un team siamo un gruppo di amici tra cui è nato un forte legame sia in acqua che fuori e la parola team forse a noi va po’ stretta!
Le cose che ci legano sono senz’altro la passione per la subacquea e la ricerca sempre di nuove avventure ma soprattutto la voglia di stare insieme, di ridere, scherzare, prendersi in giro, di non prendersi troppo sul serio e di fare della nostra passione quello che è, un divertimento.
Tutto forse è iniziato da me, Max e Paolo quando abbiamo fatto insieme il primo corso pSCR.
Paolo aveva già una certa dimestichezza con le riprese video, Max era una sorta di lupo di mare tutto fare e io avevo più esperienza riguardo alle immersioni lunghe e profonde.
Da li abbiamo iniziato ad andare in acqua sempre insieme facendo i primi video e le prime esplorazioni che ci portarono alla scoperta della foresta di corallo nero alle Formiche.
Poi un giorno mi arriva una telefonata da un numero sconosciuto, rispondo e dall’ altra parte sento: “ciao sono Emanuele non ci conosciamo ma vorrei fare qualche immersione con te: ho visto che fai belle cose e avrei alcune idee..”
Da questa telefonata è partita l’amicizia con Lele e le numerose immersioni sulla Haven.
Durante queste immersioni dissi a Lele che avevo un amico che ci avrebbe potuto aiutare con il nostro progetto di esplorazione e documentazione degli interni della Haven.
Così chiamai Matteo che essendo esperto e istruttore di grotte era proprio il compagno che ci mancava. Conoscevo già molto bene Matteo visto che avevamo fatto molte cose insieme tra cui la spedizione a Lissa ed era stato l’istruttore cave per me e Max.
Successivamente ho conosciuto il Brick che un giorno mentre eravamo in barca a Giannutri mi disse: “Ciampa, fate delle grandi cose e delle grandi immersioni ma sulla documentazione fate un po’ c…re è un peccato.”
Questo riferito ad alcuni video che avevamo fatto per alcuni progetti passati.
Così iniziammo a frequentarci insegnandoci a vicenda il proprio sapere, lui insegnava a me come riprendere e montare i video e io insegnavo a lui il tek2, il tek3 e il pSCR.
Ultimo entrato Marco, anche lui non certo di primo pelo, arrivato con noi facendo il corso pSCR insieme al Brick.
Nonostante alcune piccole difficoltà iniziali dovute al cambio di attrezzatura ma presto superate grazie all’ aiuto e il supporto di tutti, ci siamo trovati a condividere immersioni, emozioni e giornate in mare fantastiche.
Credo che a oggi non sia mai passato un giorno dove non ci siamo sentiti sul gruppo di WhatsApp anche solo per dire due bischerate.
Come recita la famosa canzone di Cocciante “se stiamo insieme ci sarà un perché…”

Spedizioni fatte dal Team:

Giorgio Anzil

Regional Manager UTRtek e Responsabile dell'Organo di Stampa Ufficiale UTRtek Magazine

Una storia curiosa che nasce il 12 Luglio 1976
https://www.giorgioanzil.it/chi-sono/

Non perderti anche

Perchè un organo di stampa?

La creazione di un organo di stampa per la didattica

Cebu Scuba Academy & Tour

Cebu Scuba Academy & Tour è nato nell’isola di Jeju,

Sempre, non solo oggi