Alla scoperta di un nuovo Personaggio del mondo UTRtek

Come nasce il profondimetro digitale tutto italiano
28 Marzo 2024

Cresciuto sotto le ali di Massimo, ha accumulato molta esperienza e se pur giovane, ha fatto tuffi importanti di cui detiene ancora dei primati. Tra questi la Corazzata della Regina, dove sei italiani l’hanno visitata per la prima volta. Tutti con il Reb tranne Lui e Massimo. Loro due in circuito aperto con 24 minuti di fondo a 114 metri di profondità.

Anche Lui, come molti, scopre la subacquea nei mari caldi, poi il passaggio da Andrea Schenato e la sua frusta lunga dove ne rimase folgorato: che bella questa configurazione hogarthiana. Ha lavorato un paio di stagioni come istruttore subacqueo per poi aprire la sua scuola, ma di questa ne parleremo nei prossimi articoli in modo dettagliato.

Nel rapporto con Massimo, galeotto fu un erogatore.

Facendo un salto temporale, ci proiettiamo a quello che porterà a un nuovo PROFONDIMETRO DIGITALE. Torneremo al Personaggio nella prossima puntata.

In questa storia tutta italiana si aggiungono due subacquei che ha conosciuto durante un tuffo alla secca di mezzo canale. Una chiacchierata goliardica mette insieme due mondi: quello del computer e quello della Mnemonic Deco System.

Uno dei due oggi collabora con lui nella scuola come referente per la zona di Arezzo (più avanti anche il nome), l’altro era una persona di spicco all’interno di una azienda di subacquea italiana (vi riserviamo anche qui il nome più avanti)

I due, incuriositi, decisero di fare un percorso subacqueo con il nostro Personaggio e li scoprirono un mondo. Le giovani menti, entusiaste, con tanta voglia di fare, iniziarono ad ipotizzare uno strumento con determinate caratteristiche. Da li a poco le prime prove. I primi passi sono stati esilaranti sotto il profilo delle battute, “a volte da vergognarsene”, dice il nostro Personaggio. Il rapporto si consolidava sempre più, così il supporto dei vertici dell’azienda produttrice e quella didattica: “Si può provare a realizzarlo, si possono applicare certe informazioni, nascerà così uno strumento tutto nuovo.”

Sfatiamo con l’occasione un falso mito: la UTRtek insegna una subacquea consapevole, una subacquea RICREATIVA con configurazione hogarthiana, non è solo tecnica, immersioni fonde, run time lunghissimi con profili importanti. A quelli ci arrivi dopo un percorso formativo adeguato se lo desideri, diversamente puoi fermarti a pochi metri consapevole del fatto che stai facendo le cose per bene. Nel rispetto dell’ambiente, nel massimo della sicurezza personale e quella del compagno. Scegli UTRtek, leggi qui!

La prossima uscita vedrà approfondimenti sul Personaggio e la sua scuola subacquea, con altri input sullo strumento. La terza uscita vedrà svelati i nomi di quei subacquei che hanno collaborato al progetto e l’azienda che ha contribuito a questo fantastico prodotto. Entreremo nei dettagli facendovi scoprire il funzionamento semplice, intuitivo ed efficace.

Leggi parte due

Giorgio Anzil

Regional Manager UTRtek e Responsabile dell'Organo di Stampa Ufficiale UTRtek Magazine

Una storia curiosa che nasce il 12 Luglio 1976
https://www.giorgioanzil.it/chi-sono/

Non perderti anche

Perchè un organo di stampa?

La creazione di un organo di stampa per la didattica

Perché iniziare con UTRtek

UTRtek, una subacquea ricreativa SICURA, Elegante, Rispettosa dell'Ambiente e Minimalista

Foto Sub – Gert Krienke

Gert Krienke e la Foto sub Nel 1964 usciva questo