Dal Personaggio al Profondimetro ” parte 2″

Seconda parte. Al termine dell'articolo trovi link della prima parte
30 Marzo 2024

“Si può fare un profondimetro che sia solo profondimetro che faccia quello che fa il 330 però a colori, con uno schermo grande, con cronometro azzerabile e che si possano scaricare i profili ad un prezzo giusto accessibile a tutti?”

“Assolutamente, possiamo farlo”

Nasce così il profondimetro adatto a noi, con le informazioni necessarie, con un layout perfetto con grande visibilità, adatto anche a chi come me fa fatica a vedere i numerini piccoli.

Entreremo nei dettagli dello strumento con l’esperto produzione e l’ingegnere che lo ha progettato a breve – ne parliamo la prossima puntata -.

Torniamo al nostro Personaggio e la scuola su Firenze e dintorni.

Daniele Lucaccini fonda la Hogarthian Division. Un bel gruppo che si espande oltre il Valdarno, con diversi collaboratori in diversi punti della Toscana. Quest’anno si prevede ulteriore ampliamento con una crescita esponenziale della scuola.

Una scuola, la Hogarthian Division, non solo tecnica. Una scuola con una visone ricreativa che fa del suo punto di forza proprio i battesimi del mare. Certo, poi si formano anche subacquei con il desiderio di raggiungere il Professional e andare oltre gli 80 metri, ma questa è un’altra storia. Un lungo percorso con tante fantastiche avventure.

Un altro punto di forza è il GRUPPO e le cene – quelle non possono mancare, sono il vero obiettivo della subacquea, così come la birra dopo la piscina.

I suoi modi goliardici, espansivi e il suo accento lo rendono simpatico, uno con cui il divertimento è assicurato.

La formazione personale e costante portata avanti con il Presidente Massimo Barnini gli ha permesso di crescere in modo rapido, raggiungendo dei livelli di conoscenza incredibili che possono annoverarlo tra i futuri grandi della subacquea

Puoi vedere alcuni skill sul suo sito: http://www.hogarthian-division.com/correctly-sistem.html

Un ringraziamento – anche per questo abbiamo desiderato dedicargli attenzione attraverso questo articolo – per il grande lavoro, l’impegno e la dedizione dimostrata nella realizzazione del prodotto che rimarrà sicuramente tra le cose importanti che un subacqueo UTRtek deve ASSOLUTAMENTE AVERE.

Come detto all’inizio, la prossima puntata sarà dedicata a chi era su quel gommone, a chi ha messo le basi per raggiungere un prodotto fantastico e chi, attraverso il grande impegno e grande professionalità lo ha realizzato. A presto

Articolo prima parte

Giorgio Anzil

Regional Manager UTRtek e Responsabile dell'Organo di Stampa Ufficiale UTRtek Magazine

Una storia curiosa che nasce il 12 Luglio 1976
https://www.giorgioanzil.it/chi-sono/

Non perderti anche

Perchè un organo di stampa?

La creazione di un organo di stampa per la didattica

Gioca con noi – entra nel gruppo di Facebook

Iscrivendoti al gruppo nella pagina Facebook @UTRtekMagazine potrai partecipare a

Il dado è tratto

So che sarà difficile vincere lo scetticismo che aleggia nei